erica

Garda, Caprino, Val dei molini

Curiosa Natura Attività, bio-osservazione, Trekking Leave a Comment

13 km – 4h 56′ – 550 m

Niente di più bello che fare quattro passi con un clima primaverile in collina, respirando l’aria fina del Lago di Garda. Il nostro giro ad anello comincia a Garda, dopo aver lasciato l’auto nei comodi parcheggi periferici; ci avviamo decisamente in direzione di Costermano, passando per il Bio-Lago e fermandoci un istante a meditare sul vasto Cimitero Militare Tedesco.

Il Bio-Lago (inaugurato nel maggio 2020) è un bacino perfettamente integrato con l’ecosistema circostante, realizzato dall’uomo riproducendo il contesto di un lago naturale, con acqua vitale in grado di auto-purificarsi senza necessità di prodotti chimici ma solamente grazie all’opera delle piante acquatiche, ghiaia, pesci e altri animali acquatici. Lo specchio d’acqua è inserito un un parco pubblico arricchito da un centinaio di alberi autoctoni tra cui noccioli, querce, lecci, di una pista ciclo-pedonale, un’ampia area parcheggio, panchine e prato per piacevoli soste sull’erba, una platea in legno per rappresentazioni teatrali ed eventi, l’intera area è video-sorvegliata 24 ore su 24: insomma un luogo piacevole e sicuro.

Nel Cimitero Militare Tedesco, pacatamente adagiato su una collinetta ricoperta di una ricca fioritura di erica profumata, vi sono raccolte le salme di 22.028 caduti tedeschi (e non solo) tra i quali 43 ufficiali e circa cinquecento fra sottufficiali e militi delle delle SS, alcuni dei quali responsabili di gravissimi crimini contro l’umanità. A seguito di svariate proteste e interrogazioni parlamentari sulla presenza di questi criminali nazisti, furono rimossi e riportati in Germania i libri d’onore con i nomi dei sepolti; in loro sostituzione è stata apposta una targa dove si ricordano i crimini di guerra e i crimini contro l’umanità compiuti dal nazismo. Da quel momento, questo cimitero non è più un luogo dove si rende «onore» ai caduti ma «un luogo di memoria e di ammonimento».

Proseguendo il nostro cammino ci avviamo verso la sommità della Valle dei Molini, che però lasceremo presto per rimanere in quota, andando verso Località Pignoi.

Da qui, scenderemo verso Garda per fare una breve passeggiata sul Lungolago e risalire infine verso le nostre auto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.